Il meeting internazionale di EGEA a Dolcè (VR) dal 10 al 15 maggio

Giovedì 10 maggio ha preso ufficialmente il via l’EuroMed Regional Congress 2018, il meeting internazionale di EGEA – l’associazione europea di geografia per studenti e giovani geografi – organizzato per la prima volta dal gruppo di EGEA Milano. La cerimonia di inaugurazione della 5 giorni di lavoro si è tenuta a Volargne, frazione del comune veronese di Dolcè, presso Villa del Bene, pregevole villa veneta del XV secolo.

Alla cerimonia erano presenti circa 100 partecipanti provenienti dai più disparati luoghi del continente: Austria, Germania, Francia, Spagna, Polonia, Slovenia e Turchia, tutti riuniti nel paese veneto sulle rive del fiume Adige. Alle parole di rito delle amministrazioni comunali coinvolte sono seguite quelle degli organizzatori, orgogliosi di poter ospitare per la prima volta in Italia un evento di questo calibro. Terminata la cerimonia, i partecipanti hanno potuto visitare la villa e successivamente mangiare tutti assieme con una cena offerta dagli Alpini locali.

I progetti Wikimedia presentati ai geografi

La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con una presentazione della nostra associazione, gentilmente invitata da Valentina Capocefalo e Giulia Apolloni, membri EGEA del gruppo di Milano, che ringraziamo per l’invito. La gradita occasione ha permesso di presentare ad una platea giovane e internazionale i progetti Wikimedia e le loro potenzialità, soprattutto Wikipedia, Wikivoyage, Wikidata e OpenStreetMap, senza dimenticare i due concorsi fotografici Wiki Loves Monuments e Wiki Loves Earth.

Proprio il contest dedicato alle aree naturali protette, quest’anno alla sua prima edizione italiana, è stato al centro della presentazione per il pubblico, in virtù delle possibilità di collaborazione che abbiamo iniziato ad esplorare già nel corso del precedente incontro concluso con l’ingresso di Legambiente nella squadra di WLE Italian Alps.

thumbnail of EGEA meetingScopri i progetti utili ai geografi

La nostra presentazione non ha voluto sottoporre all’attenzione dei presenti tutte le possibilità di utilizzo dei progetti Wikimedia, bensì esporre buone pratiche e progetti che in giro per il mondo hanno permesso di raggiungere obiettivi molto interessanti. Lo scopo era quello di sottolineare l’estrema flessibilità dei progetti wiki, che permettono l’ideazione e la realizzazione di progetti modulabili in base alle esigenze delle diverse istituzioni. Solo il tempo saprà dirci se avremo raggiunto il risultato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: