Sabato 13 ottobre, insieme ad un piccolo ma agguerrito gruppo di contributori esperti di Wikipedia abbiamo “invaso” l’ufficio di Nicoletta Riccardi, ricercatrice dell’Istituto di Ricerca Sulle Acque di Pallanza. Obiettivo dell’incontro era quello di portare su Wikipedia temi e argomenti connessi all’iniziativa “Lago d’Orta, lago del cuore”. Abbiamo creato voci legate alla storia recente del lago e al progetto RIS-Orta dedicato al risanamento dei suoi fondali.

Le voci

Usando come fonte la numerosa letteratura scientifica di cui dispone l’Istituto è stata creata (ma c’è ancora molto lavoro da fare!) la voce generale sull’inquinamento e risanamento del Lago d’Orta.

Per arrivare a creare la voce dedicata alla grande protagonista, la cozza Unio elongatulus, sono state create le voci dedicate all’ordine Unionoida, alla famiglia Unionidae, al genere Unio. Abbiamo anche caricato diverse foto di esemplari provenienti dal lago d’Orta. La Unio elongatulus solo di recente è stata rivalidata come specie autonoma, prima era considerata tutt’uno con la Unio mancus, per tenerle distinte è stata creata anche la voce di quest’ultima.

L’interessante spiegazione del complesso processo riproduttivo della Unio elongatulus ha portato alla creazione della voce Glochidio (zoologia).

Un po’ di tempo è stato dedicato alla sistemazione del titolo della voce relativa all’Istituto che da poche settimane ha cambiato nome, già Istituto per lo studio degli ecosistemi ora si chiama Istituto di Ricerca Sulle Acque. Il contenuto della voce deve ancora essere  aggiornato e ampliato ma a questo dedicheremo del tempo in incontri successivi.

Nel frattempo sono state però aggiunte le biografie di alcuni importanti limnologi legati all’Istituto e alla sua storia, Edgardo Baldi e Vittorio Tonolli e ad alcuni pionieri della limnologia come Einar Naumann e August Thienemann.

Altre voci sono state ampliate o ne è cominciata la revisione, come la voce generale sul Lago d’Orta.

Nicoletta Riccardi spiega l’utilizzo delle vasche dell’Istituto

Perché l’abbiamo fatto?

Per una sola giornata è stata una mole di lavoro notevole. Le voci necessitano ancora di rilettura e ampliamento ma l’importante era gettare le basi e cominciare a portare questi temi su Wikipedia.

In particolare l’argomento molluschi di acqua dolce ci ha molto colpito; sono moltissime le specie a grave rischio di estinzione ma essendo meno “carine” di altri animali se ne sente parlare pochissimo. La preziosa funzione che svolgono nell’ecosistema meriterebbe che si dedicasse moltissima attenzione a questi abitanti dei nostri fiumi e laghi.

Un grande ringraziamento a Nicoletta Riccardi per la pazienza e l’ospitalità, ai volontari wikipediani – sempre efficientissimi – e a Wikimedia CH che ha offerto il pranzo ai partecipanti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: