Trascorso qualche giorno è arrivato il momento di fare i conti e capire i risultati dell’edit-a-thon del 19 maggio a Torino.

I numeri

Hanno partecipato tantissimi studenti e i loro insegnanti, da quelli più grandi di alcune quinte di liceo classico e linguistico ai più piccini di una seconda media di Verbania. La giornata è stata l’evento finale del corso “La palestra della storia pubblica: Leggere Wikipedia. Scrivere Wikipedia” organizzato dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea ‘Giorgio Agosti’.

Chi è arrivato da vicino, molti erano di Torino, e chi è arrivato da lontano, Sesto Calende, Vercelli e Novara.

Le voci create sono state 27, quelle ampliate 67, il totale dei contributori è di 47 ma è un numero ingannevole, in molte classi è stata usata solo l’utenza dell’insegnante. I bytes aggiunti sono stati 288.165 e questo è davvero un grosso risultato.

Alcune delle voci sono ancora un pochino da sistemare ma nel complesso i testi scritti dalle classi sono ben fatti e approfonditi. Bravi ragazzi, bravi gli insegnanti e bravi i tutor degli istituti storici che li hanno seguiti.

I Wikipediani

I volontari che hanno collaborato all’evento sono stati meravigliosi, pazienti ed instancabili, anche tra di loro alcuni torinesi e alcuni venuti da più lontano.

A tutti loro un grosso grazie per la collaborazione, per le chiacchiere e per la bella giornata!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: